Test

TEST S2Maui Dragon

By  |  0 Commenti

Ho già scritto in un altro test che questo è un “anno di grazia” per questa sezione del sito, e non posso che confermarlo, il 2017 è sicuramente l’anno in cui le factory mi hanno messo a disposizione più materiali per realizzare test. Questo mi fa molto piacere, perchè credo che significhi che il mio modo friendly, e alla portata di tutti, di testare tavole e vele sia interessante e apprezzato.

Con grande curiosità qualche giorno fa sono entrato in mare con una vela S2Maui, marchio da poco nel panorama mondiale e importato in italia ( e venduto SOLO ONLINE ) dagli amici di Wavedogs; se già è divertente provare attrezzature differenti, ancora di più è avere tra le mani una novità che attira l’attenzione già in spiaggia. Se non conoscete questo brand, basta dire che dietro c’è lo zampino del velaio Barry Spainer e del suo “braccio destro” Art Szpunar, insomma gente che sa quello che fa. Il modello che Max e Andrea mi hanno messo a disposizione è la Dragon, wave 4 stecche, nella misura 5.2. Srotolando la vela, l’impressione è ottima, cura dei particolari che definirei maniacale, abbinamento di colori originale che la rende riconoscibile al volo, anche da lontano; molto molto bello il materiale chiamato “SpaceLight”, esclusiva di S2 Maui, cliccate qui per avere più info su materiali e tecnologia.

Già maneggiando e armando questa 5.2 a 4 stecche, avevo la sensazione di trovarmi di fronte a qualcosa di diverso rispetto alle ultime vele che avevo provato, anche nelle manovre a terra sembrava particolarmente “piccola” e manovrabile e una volta in acqua questa impressione è stata confermata, qui parliamo di una vela wave “vera”. Dimenticatevi vele che fanno la pancia, che tirano e che sembrano delle vele freeride piccole, questa è una vera “bestia” wave, radicale ( nel mio caso) molto di più del rider che la conduce. Neutra, maneggevole e comoda, una vela fatta davvero per surfare e saltare senza dovervi preoccupare di lei, con una sensazione di robustezza e affidabilità che vi accompagna anche mentre vi infilate nelle situazioni più difficili. Questa vela vi fa venir voglia di inclinarla nel bottorm turn, di spingervi verso il vostro limite e di provare a spostarlo un po’ più in là; con una vela cosi viene voglia di navigare in onde vere, lunghe e distanziate, spot con la S maiuscola.

In conclusione una gran bella vela, dedicata a chi tra le onde ci va ( o ci vorrebbe andare ) davvero; con un look originale e tecnico, e con il fascino di un prodotto disegnato a Maui. Ringrazio ancora Andrea e Max, e per qualsiasi curiosità sulle vele S2Maui vi invito ad andare sul loro sito cliccando qui.